eric sorrentino

Negli episodi precedenti...

Parlando di Me

Come avrete già capito, mi chiamo Eric. Sono nato il 21 maggio 1993 a Chivasso, in provincia di Torino. Ho abitato a Crescentino (VC) fino all'età di 5 anni. Qui ho i miei primi ricordi d'infanzia con i miei grandi amici, compagni di scorribande Alberto e Simone. Mi trasferisco poi a Ponderano (BI) dove resto fino ai 14 anni. Durante gli anni delle medie mi unisco alla neonata squadra di basket di Ponderano, oggi società cestistica più che affermata. Smetto di praticarlo per problemi fisici legati alla crescita, con rammarico. In questo periodo inizio a gettare le basi di quella che poi diventerà il preludio di una mia grande passione: la scrittura. Inizio a scrivere un racconto Fantasy di cui in quel periodo vado "ghiotto" dal titolo "La Torre di Nolker" che completo nell'estate del 2007. Anche qui lascio grandi amici da cui non riuscirò mai a staccarmi come Sergio, Umberto, Matteo, Valentina, Alessandra, Filippo, Francesco, Simone e la lista è ancora lunga...

Raggiungo così Piacenza, dove abito ancora oggi, in un piccolo paese di nome "I Vaccari". Frequento l'istituto tecnico ISII Marconi ad indirizzo informatico allo scopo di poter avere gli strumenti necessari per creare personalmente gli oggetti di un'altra mia grande passione: i videogiochi. Ed è proprio un videogioco creato da me il progetto portato all'esame di maturità e che contribuisce a concedermi la votazione finale di 90/100 (e 30/30 all'orale). In questo periodo lavoro a diversi racconti fra cui Back, serie che però riesco a completare solo nel 2013 grazie ad una massiccia "campagna pubblicitaria" messa in atto con maestria da Ilaria e alla grande disponibilità di Daniel che legge in anteprima i racconti e mi aiuta a correggerli.

A questo punto inizio a ragionare sulla possibilità di iscrivermi all'università di Torino per proseguire i miei studi in informatica, ma come un fulmine a ciel sereno, nell'estate 2012 mi arriva una lettera dalla Zucchetti, la più grande società informatica italiana, situata nella zona di Lodi. Così, da ottobre inizio il mio percorso da impiegato che prosegue tutt'ora. In questi anni do vita al mio sito web, prima sotto il dominio ericsorrentino.com, per poi passare all'attuale .it. Ma non è l'unico cambiamento. Divento infatti tifoso indiavolato del Torino, seguendo le orme di mio zio e a partire dal 2015 inizio il mio percorso come atleta alle Spartan Race, delle gare di resistenza praticate in terreni sterrati e spesso in forte pendenza con l'aggiunta di ostacoli che mettono alla prova il coraggio, la forza fisica e l'equilibrio.

E adesso dove si va?

Molto lontano!

L'idea è quella di dare una sorta di continuità alle mia passioni, prima fra tutte la scrittura, un'arte a cui avevo lasciato poco spazio dopo la conclusione della trilogia di Back e che riversavo completamente nel blog. Non sarà un'impresa facile, vista la mia naturale propensione ad entusiasmarmi per progetti sempre nuovi, ma spero che le cose imparate in questi ultimi anni possano darmi la perseveranza necessaria.

Naturalmente non ci sarà solo la scrittura! Ho in mente molti altri progetti che riguardano videogiochi, fotografia, youtube, programmi di allenamento e ancora molto altro. Per farvi un'idea vi consiglio di consultare la pagina Progetti all'interno di questo sito per farvi un'idea più precisa di quello che bolle in pentola di questi tempi.

Highlights

Momenti di vita
bimbo

1994. Sbavando mostro tutta la mia curiosità nei confronti del mondo. Urlo e mi dispero ma non so che le cose difficili arriveranno più avanti.

bimbo

1998. Questo sono io a cinque anni, quando i denti da latte iniziano a salutarti e indossi maglioni blu con sopra scritto "Splash". Vivi ancora serenamente all'asilo e la parola "studiare" non ti dice ancora niente. Guardi a ripetizione tutti i film della Disney, The Mask e il Fantasmino Casper al punto da riuscire a rompere il videoregistratore senza aiuti dall'esterno.

face

2006. Questa è una delle mie foto meno imbarazzanti di questo periodo (fate voi). Ero alle prese con la nuova fotocamera che mi era stata regalata da pochissimo, elemento imprescindibile della mia crescita e che mi ha accompagnato per molti anni. Funzionante ancora oggi, dopo più di 5.000 scatti di cui solo una ventina venuti bene.

face

2007. In palestra, insieme a tutti i miei compagni di squadra e amici. Mi trovate in alto a destra, vicino al mister Pusceddu, con il numero 5! Questo è il mio ultimo anno a Ponderano e questa foto la tengo ancora in camera mia, gelosamente.

scuola

2012. Questo studente soddisfatto sono io nel laboratorio di informatica a pochi giorni dell'inizio degli esami di maturità. Il progetto del videogioco è finito e tutto funziona come dovrebbe (o quasi...) e con spensieratezza si lascia catturare in questa immagine mentre tutta la classe si trascina gozzovigliando fino al suono della campana.

ginocchio

2014. Questo è il mio ginocchio sinistro fra giugno e luglio. Il proprietario sta bene, ma lui ancora non lo sa e per questo decide di andare fare una risonanza magnetica in cui risulterà tutto ok. Ad oggi Eric può solo maledire sé stesso per aver avuto la malsana idea di andare a fare una partita a calcetto con i colleghi senza evidenti attitudini a parteciparvi.

ryan

2015. No, questo non sono io! Questo è il mio fratellino Ryan! In questa foto ha già quasi un anno e mezzo ed è già candidato per diventare il bello della famiglia. Nella speranza di potergli fare da agente quando crescerà...

banana spartan

2016. Questo sono io alla fine della mia terza Spartan Race. Soddisfatto sorrido con in mano la mia bella banana dopo un buon risultato che cancella la brutta prestazione dell'anno prima. E adesso si punta ancora più in alto!

To be continued...